LA BIBBIA Riveduta/Luzzi

Salmi (Author Mosè, Davide, Salomone, Asaf, Heman, Ethan, sons of Kore, compiled by Esdra)

34:1Io benedirò l'Eterno in ogni tempo; la sua lode sarà del continuo nella mia bocca.

34:2L'anima mia si glorierà nell'Eterno; gli umili l'udranno e si rallegreranno.

34:3Magnificate meco l'Eterno, ed esaltiamo il suo nome tutti insieme.

34:4Io ho cercato l'Eterno, ed egli m'ha risposto e m'ha liberato da tutti i miei spaventi.

34:5Quelli che riguardano a lui sono illuminati, e le loro facce non sono svergognate.

34:6Quest'afflitto ha gridato, e l'Eterno l'ha esaudito e l'ha salvato da tutte le sue distrette.

34:7L'Angelo dell'Eterno s'accampa intorno a quelli che lo temono, e li libera.

34:8Gustate e vedete quanto l'Eterno è buono! Beato l'uomo che confida in lui.

34:9Temete l'Eterno, voi suoi santi, poiché nulla manca a quelli che lo temono.

34:10I leoncelli soffron penuria e fame, ma quelli che cercano l'Eterno non mancano d'alcun bene.

34:11Venite, figliuoli, ascoltatemi; io v'insegnerò il timor dell'Eterno.

34:12Qual è l'uomo che prenda piacere nella vita, ed ami lunghezza di giorni per goder del bene?

34:13Guarda la tua lingua dal male e le tue labbra dal parlar con frode.

34:14Dipartiti dal male e fa' il bene; cerca la pace, e procacciala.

34:15Gli occhi dell'Eterno sono sui giusti e le sue orecchie sono attente al loro grido.

34:16La faccia dell'Eterno è contro quelli che fanno il male per sterminare di sulla terra la loro memoria.

34:17I giusti gridano e l'Eterno li esaudisce e li libera da tutte le loro distrette.

34:18L'Eterno è vicino a quelli che hanno il cuor rotto, e salva quelli che hanno lo spirito contrito.

34:19Molte sono le afflizioni del giusto; ma l'Eterno lo libera da tutte.

34:20Egli preserva tutte le ossa di lui, non uno ne è rotto.

34:21La malvagità farà perire il malvagio, e quelli che odiano il giusto saranno condannati.

34:22L'Eterno riscatta l'anima de' suoi servitori, e nessun di quelli che confidano in lui sarà condannato.

35:1O Eterno, contendi con quelli che contendono meco, combatti con quelli che combattono meco.

35:2Prendi lo scudo e la targa e lèvati in mio aiuto.

35:3Tira fuori la lancia e chiudi il passo ai miei persecutori; di' all'anima mia: Io son la tua salvezza.

35:4Sian confusi e svergognati quelli che cercano l'anima mia; voltin le spalle e arrossiscano quei che macchinano la mia rovina.

35:5Sian come pula al vento e l'angelo dell'Eterno li scacci.

35:6Sia la via loro tenebrosa e sdrucciolevole, e l'insegua l'angelo dell'Eterno.

35:7Poiché, senza cagione, m'hanno teso di nascosto la loro rete, senza cagione hanno scavato una fossa per togliermi la vita.

35:8Li colga una ruina improvvisa e sian presi nella rete ch'essi stessi hanno nascosta; scendano nella rovina apparecchiata per me.

35:9Allora l'anima mia festeggerà nell'Eterno, e si rallegrerà nella sua salvezza.

35:10Tutte le mie ossa diranno: O Eterno, chi è pari a te che liberi il misero da chi è più forte di lui, il misero e il bisognoso da chi lo spoglia?

35:11Iniqui testimoni si levano; mi domandano cose delle quali non so nulla.

35:12Mi rendono male per bene; derelitta è l'anima mia.

35:13Eppure io, quand'eran malati, vestivo il cilicio, affliggevo l'anima mia col digiuno, e pregavo col capo curvo sul seno...

35:14Camminavo triste come per la perdita d'un amico, d'un fratello, andavo chino, abbrunato, come uno che pianga sua madre.

35:15Ma, quand'io vacillo, essi si rallegrano, s'adunano assieme; s'aduna contro di me gente abietta che io non conosco; mi lacerano senza posa.

35:16Come profani buffoni da mensa, digrignano i denti contro di me.

35:17O Signore, fino a quando vedrai tu questo? Ritrai l'anima mia dalle loro ruine, l'unica mia, di fra i leoncelli.

35:18Io ti celebrerò nella grande assemblea, ti loderò in mezzo a gran popolo.

35:19Non si rallegrino di me quelli che a torto mi sono nemici, né ammicchino con l'occhio quelli che m'odian senza cagione.

35:20Poiché non parlan di pace, anzi macchinan frodi contro la gente pacifica del paese.

35:21Apron larga la bocca contro me e dicono: Ah, ah! l'occhio nostro l'ha visto.

35:22Anche tu hai visto, o Eterno; non tacere! O Signore, non allontanarti da me.

35:23Risvegliati, destati, per farmi ragione, o mio Dio, mio Signore, per difender la mia causa.

35:24Giudicami secondo la tua giustizia, o Eterno, Iddio mio, e fa' ch'essi non si rallegrino su me;

35:25che non dicano in cuor loro: Ah, ecco il nostro desiderio! che non dicano: L'abbiamo inghiottito.

35:26Siano tutti insieme svergognati e confusi quelli che si rallegrano del mio male; sian rivestiti d'onta e di vituperio quelli che si levano superbi contro di me.

35:27Cantino e si rallegrino quelli che si compiacciono della mia giustizia, e dican del continuo: Magnificato sia l'Eterno che vuole la pace del suo servitore!

35:28E la mia lingua parlerà della tua giustizia, e dirà del continuo la tua lode.

36:1L'iniquità parla all'empio nell'intimo del suo cuore; non c'è timor di Dio davanti ai suoi occhi.

36:2Essa lo lusinga che la sua empietà non sarà scoperta né presa in odio.

36:3Le parole della sua bocca sono iniquità e frode; egli ha cessato d'esser savio e di fare il bene.

36:4Egli medita iniquità sopra il suo letto; si tiene nella via che non è buona; non aborre il male.

36:5O Eterno, la tua benignità va fino al cielo, e la tua fedeltà fino alle nuvole.

36:6La tua giustizia è come le montagne di Dio, i tuoi giudizi sono un grande abisso. O Eterno, tu conservi uomini e bestie.

36:7O Dio, com'è preziosa la tua benignità! Perciò i figliuoli degli uomini si rifugiano all'ombra delle tue ali,

36:8son saziati dell'abbondanza della tua casa, e tu li abbeveri al torrente delle tue delizie.

36:9Poiché in te è la fonte della vita, e per la tua luce noi vediamo la luce.

36:10Continua la tua benignità verso di quelli che ti conoscono, e la tua giustizia verso i retti di cuore.

36:11Non mi venga sopra il piè del superbo, e la mano degli empi non mi metta in fuga.

36:12Ecco là, gli operatori d'iniquità sono caduti; sono atterrati, e non possono risorgere.



Original from bugindaro.interfree.it. Source claims this copy is in the public domain.