LA BIBBIA Riveduta/Luzzi

Salmi (Author Mosè, Davide, Salomone, Asaf, Heman, Ethan, sons of Kore, compiled by Esdra)

46:1Dio è per noi un rifugio ed una forza, un aiuto sempre pronto nelle distrette.

46:2Perciò noi non temeremo, anche quando fosse sconvolta la terra, quando i monti fossero smossi in seno ai mari,

46:3quando le acque del mare muggissero e schiumassero, e per il loro gonfiarsi tremassero i monti.

46:4V'è un fiume, i cui rivi rallegrano la città di Dio, il luogo santo della dimora dell'Altissimo.

46:5Iddio è nel mezzo di lei; essa non sarà smossa. Iddio la soccorrerà allo schiarire del mattino.

46:6Le nazioni romoreggiano, i regni si commuovono; egli fa udire la sua voce, la terra si strugge.

46:7L'Eterno degli eserciti è con noi, l'Iddio di Giacobbe è il nostro alto ricetto. Sela.

46:8Venite, mirate le opere dell'Eterno, il quale compie sulla terra cose stupende.

46:9Egli fa cessar le guerre fino all'estremità della terra; rompe gli archi e spezza le lance, arde i carri nel fuoco.

46:10Fermatevi, ei dice, e riconoscete che io sono Dio. Io sarò esaltato fra le nazioni, sarò esaltato sulla terra.

46:11L'Eterno degli eserciti è con noi; l'Iddio di Giacobbe è il nostro alto ricetto. Sela.

47:1Battete le mani, o popoli tutti; acclamate Iddio con grida d'allegrezza!

47:2Poiché l'Eterno, l'Altissimo, è tremendo, re supremo su tutta la terra.

47:3Egli riduce i popoli sotto di noi, e le nazioni sotto i nostri piedi.

47:4Egli scelse per noi la nostra eredità, gloria di Giacobbe ch'egli ama. Sela.

47:5Iddio è salito in mezzo alle acclamazioni, l'Eterno è salito al suon delle trombe.

47:6Salmeggiate a Dio, salmeggiate; salmeggiate al nostro re, salmeggiate!

47:7Poiché Dio è re di tutta la terra; cantategli un bell'inno.

47:8Iddio regna sulle nazioni; Iddio siede sul trono della sua santità.

47:9I principi de' popoli s'adunano assieme per essere il popolo dell'Iddio d'Abramo: perché a Dio appartengono i potenti della terra; egli è sommamente elevato.

48:1Grande è l'Eterno e lodato altamente nella città dell'Iddio nostro, sul monte della sua santità.

48:2Bello si erge, gioia di tutta la terra, il monte di Sion, dalle parti del settentrione, bella è la città del gran re.

48:3Nei palazzi d'essa Dio s'è fatto conoscere come un'alta fortezza.

48:4Poiché ecco, i re s'erano adunati, e si avanzavano assieme.

48:5Appena la videro, rimasero attoniti, smarriti, si misero in fuga,

48:6un tremore li colse quivi, una doglia come di donna che partorisce.

48:7Col vento orientale tu spezzi le navi di Tarsis.

48:8Quel che avevamo udito l'abbiamo veduto nella città dell'Eterno degli eserciti, nella città del nostro Dio. Dio la renderà stabile in perpetuo. Sela.

48:9O Dio, noi abbiam meditato sulla tua benignità dentro al tuo tempio.

48:10O Dio, qual è il tuo nome, tale è la tua lode fino all'estremità della terra; la tua destra è piena di giustizia.

48:11Si rallegri il monte di Sion, festeggino le figliuole di Giuda per i tuoi giudizi!

48:12Circuite Sion, giratele attorno, contatene le torri,

48:13osservatene i bastioni, considerate i suoi palazzi, onde possiate parlarne alla futura generazione.

48:14Poiché questo Dio è il nostro Dio in sempiterno; egli sarà la nostra guida fino alla morte.



Original from bugindaro.interfree.it. Source claims this copy is in the public domain.