LA BIBBIA Riveduta/Luzzi

Salmi (Author Mosè, Davide, Salomone, Asaf, Heman, Ethan, sons of Kore, compiled by Esdra)

82:1Iddio sta nella raunanza di Dio; egli giudica in mezzo agli dèi.

82:2Fino a quando giudicherete ingiustamente, e avrete riguardo alle persone degli empi? Sela.

82:3Fate ragione al misero e all'orfano, rendete giustizia all'afflitto e al povero!

82:4Liberate il misero ed il bisognoso, salvatelo dalla mano degli empi!

82:5Essi non conoscono né intendono nulla; camminano nelle tenebre; tutti i fondamenti della terra sono smossi.

82:6Io ho detto: Voi siete dii, siete tutti figliuoli dell'Altissimo.

82:7Nondimeno morrete come gli altri uomini, e cadrete come qualunque altro de' principi.

82:8Lèvati, o Dio, giudica la terra, poiché tutte le nazioni hanno da esser la tua eredità.

83:1O Dio, non startene cheto; non rimaner muto ed inerte, o Dio!

83:2Poiché, ecco, i tuoi nemici si agitano rumorosamente, e quelli che t'odiano alzano il capo.

83:3Tramano astuti disegni contro il tuo popolo, e si concertano contro quelli che tu nascondi presso di te.

83:4Dicono: Venite, distruggiamoli come nazione, e il nome d'Israele non sia più ricordato.

83:5Poiché si son concertati con uno stesso sentimento, fanno un patto contro di te:

83:6le tende di Edom e gl'Ismaeliti; Moab e gli Hagareni;

83:7Ghebal, Ammon ed Amalek; la Filistia con gli abitanti di Tiro;

83:8anche l'Assiria s'è aggiunta a loro; prestano il loro braccio ai figliuoli di Lot. Sela.

83:9Fa' a loro come facesti a Midian, a Sisera, a Jabin presso al torrente di Chison,

83:10i quali furon distrutti a Endor, e serviron di letame alla terra.

83:11Rendi i loro capi simili ad Oreb e Zeeb, e tutti i loro principi simili a Zeba e Tsalmunna;

83:12poiché dicono: Impossessiamoci delle dimore di Dio.

83:13Dio mio, rendili simili al turbine, simili a stoppia dinanzi al vento.

83:14Come il fuoco brucia la foresta, e come la fiamma incendia i monti,

83:15così perseguitali con la tua tempesta, e spaventali col tuo uragano.

83:16Cuopri la loro faccia di vituperio, onde cerchino il tuo nome, o Eterno!

83:17Siano svergognati e costernati in perpetuo, siano confusi e periscano!

83:18E conoscano che tu, il cui nome è l'Eterno, sei il solo Altissimo sopra tutta la terra.

84:1Oh quanto sono amabili le tue dimore, o Eterno degli eserciti!

84:2L'anima mia langue e vien meno, bramando i cortili dell'Eterno; il mio cuore e la mia carne mandan grida di gioia all'Iddio vivente.

84:3Anche il passero si trova una casa e la rondine un nido ove posare i suoi piccini... I tuoi altari, o Eterno degli eserciti, Re mio, Dio mio!...

84:4Beati quelli che abitano nella tua casa, e ti lodano del continuo! Sela.

84:5Beati quelli che hanno in te la loro forza, che hanno il cuore alle vie del Santuario!

84:6Quando attraversano la valle di Baca essi la trasformano in luogo di fonti; e la pioggia d'autunno la cuopre di benedizioni.

84:7Essi vanno di forza in forza, e compariscono alfine davanti a Dio in Sion.

84:8O Eterno, Iddio degli eserciti, ascolta la mia preghiera; porgi l'orecchio, o Dio di Giacobbe! Sela.

84:9O Dio, scudo nostro, vedi e riguarda la faccia del tuo unto!

84:10Poiché un giorno ne' tuoi cortili val meglio che mille altrove. Io vorrei piuttosto starmene sulla soglia della casa del mio Dio, che abitare nelle tende degli empi.

84:11Perché l'Eterno Iddio è sole e scudo; l'Eterno darà grazia e gloria. Egli non ricuserà alcun bene a quelli che camminano nella integrità.

84:12O Eterno degli eserciti, beato l'uomo che confida in te!



Original from bugindaro.interfree.it. Source claims this copy is in the public domain.