LA BIBBIA Riveduta/Luzzi

1 Cronache (Author Compiled by Isaia and Esdra from records of Natan, Gad, Iddo, Ahiah, Jehu and others.)

24:1Le classi dei figliuoli d'Aaronne furono queste. Figliuoli d'Aaronne: Nadab, Abihu, Eleazar e Ithamar.

24:2Nadab e Abihu morirono prima del loro padre, e non ebbero figliuoli; Eleazar e Ithamar esercitarono il sacerdozio.

24:3Or Davide, con Tsadok de' figliuoli di Eleazar, e con Ahimelec de' figliuoli d'Ithamar, classificò i figliuoli d'Aaronne secondo il servizio che doveano fare.

24:4Tra i figliuoli di Eleazar si trovarono più capi di famiglie che tra i figliuoli d'Ithamar; e furon divisi così: per i figliuoli di Eleazar, sedici capi di famiglie patriarcali; per i figliuoli d'Ithamar, otto capi delle loro famiglie patriarcali.

24:5La classificazione fu fatta a sorte, tanto per gli uni quanto per gli altri; perché v'erano dei principi del santuario e de' principi di Dio tanto tra i figliuoli d'Eleazar quanto tra i figliuoli d'Ithamar.

24:6Scemaia, figliuolo di Nathaneel, il segretario, ch'era della tribù di Levi, li iscrisse in presenza del re e dei principi, in presenza del sacerdote Tsadok, di Ahimelec, figliuolo di Ebiathar, e in presenza dei capi delle famiglie patriarcali dei sacerdoti e dei Leviti. Si tirò a sorte una casa patriarcale per Eleazar, e, proporzionalmente, per Ithamar.

24:7Il primo, designato dalla sorte, fu Jehoiarib; il secondo, Jedaia;

24:8il terzo, Harim; il quarto, Seorim;

24:9il quinto, Malkija;

24:10il sesto, Mijamin; il settimo, Hakkots; l'ottavo, Abija;

24:11il nono, Jeshua; il decimo, Scecania;

24:12l'undecimo, Eliascib; il dodicesimo, Jakim;

24:13il tredicesimo, Huppa; il quattordicesimo, Jescebeab;

24:14il quindicesimo, Bilga; il sedicesimo, Immer;

24:15il diciassettesimo, Hezir; il diciottesimo, Happitsets;

24:16il diciannovesimo, Pethahia; il ventesimo, Ezechiele;

24:17il ventunesimo, Jakin; il ventiduesimo, Gamul;

24:18il ventitreesimo, Delaia; il ventiquattresimo, Maazia.

24:19Così furono classificati per il loro servizio, affinché entrassero nella casa dell'Eterno secondo la regola stabilita per loro da Aaronne loro padre, e che l'Eterno, l'Iddio d'Israele, gli aveva prescritta.

24:20Quanto al rimanente de' figliuoli di Levi, questi ne furono i capi. Dei figliuoli d'Amram: Shubael; de' figliuoli di Shubael: Jehdia.

24:21Di Rehabia, de' figliuoli di Rehabia: il capo Jscia.

24:22Degli Jtsehariti: Scelomoth; de' figliuoli di Scelomoth: Jahath.

24:23Figliuoli di Hebron: Jerija, Amaria il secondo, Jahaziel il terzo, Jekameam il quarto.

24:24Figliuoli di Uzziel: Mica; de' figliuoli di Mica: Shamir;

24:25fratello di Mica: Jscia; de' figliuoli d'Jscia: Zaccaria.

24:26Figliuoli di Merari: Mahli e Musci, e i figliuoli di Jaazia, suo figliuolo,

24:27vale a dire i figliuoli di Merari, per il tramite di Jaazia suo figliuolo: Shoham, Zaccur e Ibri.

24:28Di Mahli: Eleazar, che non ebbe figliuoli.

24:29Di Kis: i figliuoli di Kis: Jerahmeel.

24:30Figliuoli di Musci: Mahli, Eder e Jerimoth. Questi sono i figliuoli dei Leviti secondo le loro case patriarcali.

24:31Anch'essi, come i figliuoli d'Aaronne, loro fratelli, tirarono a sorte in presenza del re Davide, di Tsadok, di Ahimelec e dei capi delle famiglie patriarcali dei sacerdoti e dei Leviti. Ogni capo di famiglia patriarcale tirò a sorte, nello stesso modo che il fratello, più giovane di lui.

25:1Poi Davide e i capi dell'esercito appartarono per il servizio quelli de' figliuoli di Asaf, di Heman e di Jeduthun che cantavano gl'inni sacri accompagnandosi con cetre, con saltèri e con cembali; e questo è il numero di quelli che furono incaricati di questo servizio.

25:2Dei figliuoli di Asaf: Zaccur, Josef, Nethania, Asarela, figliuoli di Asaf, sotto la direzione di Asaf, che cantava gl'inni sacri, seguendo le istruzioni del re.

25:3Di Jeduthun: i figliuoli di Jeduthun: Ghedalia, Tseri, Isaia, Hashabia, Mattithia e Scimei, sei, sotto la direzione del loro padre Jeduthun, che cantava gl'inni sacri con la cetra per lodare e celebrare l'Eterno.

25:4Di Heman: i figliuoli di Heman: Bukkija, Mattania, Uzziel, Scebuel, Jerimoth, Hanania, Hanani, Eliathak, Ghiddalthi, Romamti-Ezer, Joshbekasha, Mallothi, Hothir, Mahazioth.

25:5Tutti questi erano figliuoli di Heman, veggente del re, secondo la promessa di Dio, di accrescer la potenza di Heman. Iddio infatti avea dato a Heman quattordici figliuoli e tre figliuole.

25:6Tutti questi erano sotto la direzione dei loro padri per il canto della casa dell'Eterno, ed aveano dei cembali, dei saltèri e delle cetre per il servizio della casa di Dio. Eran sotto la direzione del re, di Asaf, di Jeduthun e di Heman.

25:7Il loro numero, compresi i loro fratelli istruiti nel canto in onore dell'Eterno, tutti quelli cioè ch'erano esperti in questo, ascendeva a dugentottantotto.

25:8Tirarono a sorte il loro ordine di servizio, tanto i piccoli quanto i grandi, tanto i maestri quanto i discepoli.

25:9Il primo designato dalla sorte per Asaf fu Josef; il secondo, Ghedalia, coi suoi fratelli e i suoi figliuoli, dodici in tutto;

25:10il terzo fu Zaccur, coi suoi figliuoli e i suoi fratelli, dodici in tutto;

25:11il quarto fu Jtseri, coi suoi figliuoli e i suoi fratelli, dodici in tutto;

25:12il quinto fu Nethania, coi suoi figliuoli e i suoi fratelli, dodici in tutto;

25:13il sesto fu Bukkia, coi suoi figliuoli e i suoi fratelli, dodici in tutto;

25:14il settimo fu Jesarela, coi suoi figliuoli e i suoi fratelli, dodici in tutto;

25:15l'ottavo fu Isaia, coi suoi figliuoli e i suoi fratelli, dodici in tutto;

25:16il nono fu Mattania, coi suoi figliuoli e i suoi fratelli, dodici in tutto;

25:17il decimo fu Scimei, coi suoi figliuoli e i suoi fratelli, dodici in tutto;

25:18l'undecimo fu Azarel, coi suoi figliuoli e i suoi fratelli, dodici in tutto;

25:19il dodicesimo fu Hashabia, coi suoi figliuoli e i suoi fratelli, dodici in tutto;

25:20il tredicesimo fu Shubael, coi suoi figliuoli e i suoi fratelli, dodici in tutto;

25:21il quattordicesimo fu Mattithia, coi suoi figliuoli e i suoi fratelli, dodici in tutto;

25:22il quindicesimo fu Jeremoth, coi suoi figliuoli e i suoi fratelli, dodici in tutto;

25:23il sedicesimo fu Hanania, coi suoi figliuoli e i suoi fratelli, dodici in tutto;

25:24il diciassettesimo fu Joshbekasha, coi suoi figliuoli e i suoi fratelli, dodici in tutto;

25:25il diciottesimo fu Hanani, coi suoi figliuoli e i suoi fratelli, dodici in tutto;

25:26il diciannovesimo fu Mallothi, coi suoi figliuoli e i suoi fratelli, dodici in tutto;

25:27il ventesimo fu Eliatha, coi suoi figliuoli e i suoi fratelli, dodici in tutto;

25:28il ventunesimo fu Hothir, coi suoi figliuoli e i suoi fratelli, dodici in tutto;

25:29il ventiduesimo fu Ghiddalti, coi suoi figliuoli e i suoi fratelli, dodici in tutto;

25:30il ventesimoterzo fu Mahazioth, coi suoi figliuoli e i suoi fratelli, dodici in tutto;

25:31il ventesimoquarto fu Romamti-Ezer, coi suoi figliuoli e i suoi fratelli, dodici in tutto.

26:1Quanto alle classi de' portinai, v'erano: dei Korahiti: Mescelemia, figliuolo di Kore, dei figliuoli d'Asaf.

26:2Figliuoli di Mescelemia: Zaccaria, il primogenito, Jediael il secondo, Zebadia il terzo, Jathniel il quarto,

26:3Elam il quinto, Johanan il sesto, Eliehoenai il settimo.

26:4Figliuoli di Obed-Edom: Scemaia, il primogenito, Jehozabad il secondo, Joah il terzo, Sacar il quarto, Nethanel il quinto,

26:5Ammiel il sesto, Issacar il settimo, Peullethai l'ottavo; poiché Dio l'aveva benedetto.

26:6E a Scemaia, suo figliuolo, nacquero dei figliuoli che signoreggiarono sulla casa del padre loro, perché erano uomini forti e valorosi.

26:7Figliuoli di Scemaia: Othni, Refael, Obed, Elzabad e i suoi fratelli, uomini valorosi, Elihu e Semachia.

26:8Tutti questi erano figliuoli di Obed-Edom; essi, i loro figliuoli e i loro fratelli erano uomini valenti e pieni di forza per il servizio: sessantadue di Obed-Edom.

26:9Mescelemia ebbe figliuoli e fratelli, uomini valenti, in numero di diciotto.

26:10Hosa, de' figliuoli di Merari, ebbe per figliuoli: Scimri il capo - che il padre avea fatto capo, quantunque non fosse il primogenito -

26:11Hilkia il secondo, Tebalia il terzo, Zaccaria il quarto. Tutti i figliuoli e i fratelli di Hosa erano in numero di tredici.

26:12A queste classi di portinai, ai capi di questi uomini, come anche ai loro fratelli, fu affidato l'incarico del servizio della casa dell'Eterno.

26:13E tirarono a sorte, per ciascuna porta: i più piccoli come i più grandi, nell'ordine delle loro case patriarcali.

26:14Per il lato d'oriente la sorte designò Scelemia. Si tirò poi a sorte per Zaccaria, suo figliuolo, ch'era un consigliere di senno; e la sorte designò lui per il lato di settentrione.

26:15Per il lato di mezzogiorno, la sorte designò Obed-Edom; e per i magazzini designò i suoi figliuoli.

26:16Per il lato d'occidente, con la porta Shalleketh, sulla via che sale, la sorte designò Shuppim e Hosa: erano due posti di guardia, uno dirimpetto all'altro.

26:17A oriente v'erano sei Leviti; al settentrione, quattro per giorno; a mezzodì, quattro per giorno, e quattro ai magazzini, due per ogni ingresso;

26:18al recinto del tempio, a occidente, ve n'erano addetti quattro per la strada, due per il recinto.

26:19Queste sono le classi dei portinai, scelti tra i figliuoli di Kore e i figliuoli di Merari.

26:20I Leviti, loro fratelli, erano preposti ai tesori della casa di Dio e ai tesori delle cose consacrate.

26:21I figliuoli di Laedan, i figliuoli dei Ghershoniti discesi da Laedan, i capi delle case patriarcali di Laedan il Ghershonita, cioè Jehieli;

26:22e i figliuoli di Jehieli: Zetham e Joel suo fratello, erano preposti ai tesori della casa dell'Eterno.

26:23Fra gli Amramiti, gli Jtsehariti, gli Hebroniti e gli Uzzieliti,

26:24Scebuel, figliuolo di Ghershom, figliuolo di Mosè, era sovrintendente dei tesori.

26:25Tra i suoi fratelli per il tramite di Eliezer, che ebbe per figliuolo Rehabia, ch'ebbe per figliuolo Isaia, ch'ebbe per figliuolo Joram, ch'ebbe per figliuolo Zicri, ch'ebbe per figliuolo Scelomith,

26:26questo Scelomith e i suoi fratelli erano preposti a tutti i tesori delle cose sacre, che il re Davide, i capi delle case patriarcali, i capi di migliaia e di centinaia e i capi dell'esercito aveano consacrate

26:27(prelevandole dal bottino di guerra per il mantenimento della casa dell'Eterno),

26:28e a tutto quello ch'era stato consacrato da Samuele, il veggente, da Saul, figliuolo di Kis, da Abner, figliuolo di Ner, e da Joab, figliuolo di Tseruia. Chiunque consacrava qualcosa l'affidava alle mani di Scelomith e de' suoi fratelli.

26:29Fra gli Jtshariti, Kenania e i suoi figliuoli erano addetti agli affari estranei al tempio, come magistrati e giudici in Israele.

26:30Fra gli Hebroniti, Hashabia e i suoi fratelli, uomini valorosi, in numero di millesettecento furono preposti alla sorveglianza d'Israele, di qua dal Giordano, a occidente, per tutti gli affari che concernevano l'Eterno, e per il servizio del re.

26:31Fra gli Hebroniti (circa gli Hebroniti, l'anno quarantesimo del regno di Davide si fecero delle ricerche relative alle loro genealogie, secondo le loro case patriarcali, e si trovaron fra loro degli uomini forti e valorosi a Jaezer in Galaad)

26:32v'erano il capo Ieria e i suoi fratelli, uomini valorosi, in numero di duemila settecento capi di case patriarcali; e il re Davide affidò loro la sorveglianza dei Rubeniti, dei Gaditi, della mezza tribù di Manasse, per tutte le cose concernenti Dio e per tutti gli affari del re.



Original from bugindaro.interfree.it. Source claims this copy is in the public domain.