LA BIBBIA Riveduta/Luzzi

1 Timoteo (Author Paolo)

1:1Paolo, apostolo di Cristo Gesù per comandamento di Dio nostro Salvatore e di Cristo Gesù nostra speranza,

1:2a Timoteo mio vero figliuolo in fede, grazia, misericordia, pace, da Dio Padre e da Cristo Gesù nostro Signore.

1:3Ti ripeto l'esortazione che ti feci quando andavo in Macedonia, di rimanere ad Efeso per ordinare a certuni che non insegnino dottrina diversa

1:4né si occupino di favole e di genealogie senza fine, le quali producono questioni, anziché promuovere la dispensazione di Dio, che è in fede.

1:5Ma il fine di quest'incarico è l'amore procedente da un cuor puro, da una buona coscienza e da fede non finta;

1:6dalle quali cose certuni avendo deviato, si sono rivolti a un vano parlare,

1:7volendo esser dottori della legge, quantunque non intendano quello che dicono, né quello che danno per certo.

1:8Or noi sappiamo che la legge è buona, se uno l'usa legittimamente,

1:9riconoscendo che la legge è fatta non per il giusto, ma per gl'iniqui e i ribelli, per gli empî e i peccatori, per gli scellerati e gl'irreligiosi, per i percuotitori di padre e madre,

1:10per gli omicidi, per i fornicatori, per i sodomiti, per i ladri d'uomini, per i bugiardi, per gli spergiuri e per ogni altra cosa contraria alla sana dottrina,

1:11secondo l'evangelo della gloria del beato Iddio, che m'è stato affidato.

1:12Io rendo grazie a colui che mi ha reso forte, a Cristo Gesù, nostro Signore, dell'avermi egli reputato degno della sua fiducia, ponendo al ministerio me,

1:13che prima ero un bestemmiatore, un persecutore e un oltraggiatore; ma misericordia mi è stata fatta, perché lo feci ignorantemente nella mia incredulità;

1:14e la grazia del Signor nostro è sovrabbondata con la fede e con l'amore che è in Cristo Gesù.

1:15Certa è questa parola e degna d'essere pienamente accettata: che Cristo Gesù è venuto nel mondo per salvare i peccatori, de' quali io sono il primo.

1:16Ma per questo mi è stata fatta misericordia, affinché Gesù Cristo dimostrasse in me per il primo tutta la sua longanimità, e io servissi d'esempio a quelli che per l'avvenire crederebbero in lui per aver la vita eterna.

1:17Or al re dei secoli, immortale, invisibile, solo Dio, siano onore e gloria ne' secoli de' secoli. Amen.

1:18Io t'affido quest'incarico, o figliuol mio Timoteo, in armonia con le profezie che sono state innanzi fatte a tuo riguardo, affinché tu guerreggi in virtù d'esse la buona guerra,

1:19avendo fede e buona coscienza; della quale alcuni avendo fatto getto, hanno naufragato quanto alla fede.

1:20Fra questi sono Imeneo ed Alessandro, i quali ho dati in man di Satana affinché imparino a non bestemmiare.

2:1Io esorto dunque, prima d'ogni altra cosa, che si facciano supplicazioni, preghiere, intercessioni, ringraziamenti per tutti gli uomini,

2:2per i re e per tutti quelli che sono in autorità, affinché possiamo menare una vita tranquilla e quieta, in ogni pietà e onestà.

2:3Questo è buono e accettevole nel cospetto di Dio, nostro Salvatore,

2:4il quale vuole che tutti gli uomini siano salvati e vengano alla conoscenza della verità.

2:5Poiché v'è un solo Dio ed anche un solo mediatore fra Dio e gli uomini, Cristo Gesù uomo,

2:6il quale diede se stesso qual prezzo di riscatto per tutti; fatto che doveva essere attestato a suo tempo,

2:7e per attestare il quale io fui costituito banditore ed apostolo (io dico il vero, non mentisco), dottore dei Gentili in fede e in verità.

2:8Io voglio dunque che gli uomini faccian orazione in ogni luogo, alzando mani pure, senz'ira e senza dispute.

2:9Similmente che le donne si adornino d'abito convenevole, con verecondia e modestia: non di trecce e d'oro o di perle o di vesti sontuose,

2:10ma d'opere buone, come s'addice a donne che fanno professione di pietà.

2:11La donna impari in silenzio con ogni sottomissione.

2:12Poiché non permetto alla donna d'insegnare, né d'usare autorità sul marito, ma stia in silenzio.

2:13Perché Adamo fu formato il primo, e poi Eva;

2:14e Adamo non fu sedotto; ma la donna, essendo stata sedotta, cadde in trasgressione;

2:15nondimeno sarà salvata partorendo figliuoli, se persevererà nella fede, nell'amore e nella santificazione con modestia.

3:1Certa è questa parola: Se uno aspira all'ufficio di vescovo, desidera un'opera buona.

3:2Bisogna dunque che il vescovo sia irreprensibile, marito di una sola moglie, sobrio, assennato, costumato, ospitale, atto ad insegnare,

3:3non dedito al vino né violento, ma sia mite, non litigioso, non amante del danaro,

3:4che governi bene la propria famiglia e tenga i figliuoli in sottomissione e in tutta riverenza

3:5(che se uno non sa governare la propria famiglia, come potrà aver cura della chiesa di Dio?),

3:6che non sia novizio, affinché, divenuto gonfio d'orgoglio, non cada nella condanna del diavolo.

3:7Bisogna inoltre che abbia una buona testimonianza da quelli di fuori, affinché non cada in vituperio e nel laccio del diavolo.

3:8Parimente i diaconi debbono esser dignitosi, non doppi in parole, non proclivi a troppo vino, non avidi di illeciti guadagni;

3:9uomini che ritengano il mistero della fede in pura coscienza.

3:10E anche questi siano prima provati; poi assumano l'ufficio di diaconi se sono irreprensibili.

3:11Parimente siano le donne dignitose, non maldicenti, sobrie, fedeli in ogni cosa.

3:12I diaconi siano mariti di una sola moglie, e governino bene i loro figliuoli e le loro famiglie.

3:13Perché quelli che hanno ben fatto l'ufficio di diaconi, si acquistano un buon grado e una gran franchezza nella fede che è in Cristo Gesù.

3:14Io ti scrivo queste cose sperando di venir tosto da te;

3:15e, se mai tardo, affinché tu sappia come bisogna comportarsi nella casa di Dio, che è la Chiesa dell'Iddio vivente, colonna e base della verità.

3:16E, senza contraddizione, grande è il mistero della pietà: Colui che è stato manifestato in carne, è stato giustificato nello spirito, è apparso agli angeli, è stato predicato fra i Gentili, è stato creduto nel mondo, è stato elevato in gloria.



Original from bugindaro.interfree.it. Source claims this copy is in the public domain.