LA BIBBIA Riveduta/Luzzi

Salmi (Author Mosè, Davide, Salomone, Asaf, Heman, Ethan, sons of Kore, compiled by Esdra)

112:1Alleluia. Beato l'uomo che teme l'Eterno, che si diletta grandemente ne' suoi comandamenti.

112:2Forte sulla terra sarà la sua progenie; la generazione degli uomini retti sarà benedetta.

112:3Abbondanza e ricchezze sono nella sua casa, e la sua giustizia dimora in perpetuo.

112:4La luce si leva nelle tenebre per quelli che son retti, per chi è misericordioso, pietoso e giusto.

112:5Felice l'uomo che ha compassione e presta! Egli guadagnerà la sua causa in giudizio,

112:6poiché non sarà mai smosso; la memoria del giusto sarà perpetua.

112:7Egli non temerà alcun sinistro rumore; il suo cuore è fermo, fidente nell'Eterno.

112:8Il suo cuore è saldo, esente da timori, e alla fine vedrà sui suoi nemici quel che desidera.

112:9Egli ha sparso, ha dato ai bisognosi, la sua giustizia dimora in perpetuo, la sua potenza s'innalzerà gloriosa.

112:10L'empio lo vedrà e ne avrà dispetto, digrignerà i denti e si struggerà; il desiderio degli empi perirà.

113:1Alleluia. Lodate, o servi dell'Eterno, lodate il nome dell'Eterno!

113:2Sia benedetto il nome dell'Eterno da ora in perpetuo!

113:3Dal sol levante fino al ponente sia lodato il nome dell'Eterno!

113:4L'Eterno è eccelso sopra tutte le nazioni, e la sua gloria è al disopra dei cieli.

113:5Chi è simile all'Eterno, all'Iddio nostro, che siede sul trono in alto,

113:6che s'abbassa a riguardare nei cieli e sulla terra?

113:7Egli rileva il misero dalla polvere, e trae su il povero dal letame,

113:8per farlo sedere coi principi, coi principi del suo popolo.

113:9Fa abitar la sterile in famiglia, qual madre felice di figliuoli. Alleluia.

114:1Quando Israele uscì dall'Egitto, e la casa di Giacobbe di fra un popolo dal linguaggio strano,

114:2Giuda divenne il santuario dell'Eterno; Israele, suo dominio.

114:3Il mare lo vide e fuggì, il Giordano tornò addietro.

114:4I monti saltarono come montoni, i colli come agnelli.

114:5Che avevi, o mare, che fuggisti? E tu, Giordano, che tornasti addietro?

114:6E voi, monti, che saltaste come montoni, e voi, colli, come agnelli?

114:7Trema, o terra, alla presenza del Signore, alla presenza dell'Iddio di Giacobbe,

114:8che mutò la roccia in istagno, il macigno in sorgente d'acqua.



Original from bugindaro.interfree.it. Source claims this copy is in the public domain.