LA BIBBIA Riveduta/Luzzi

Salmi (Author Mosè, Davide, Salomone, Asaf, Heman, Ethan, sons of Kore, compiled by Esdra)

94:1O Dio delle vendette, o Eterno, Iddio delle vendette, apparisci nel tuo fulgore!

94:2Lèvati, o giudice della terra, rendi ai superbi la loro retribuzione!

94:3Fino a quando gli empi, o Eterno, fino a quando gli empi trionferanno?

94:4Si espandono in discorsi arroganti, si vantano tutti questi operatori d'iniquità.

94:5Schiacciano il tuo popolo, o Eterno, e affliggono la tua eredità.

94:6Uccidono la vedova e lo straniero, ammazzano gli orfani,

94:7e dicono: L'Eterno non vede, l'Iddio di Giacobbe non ci fa attenzione.

94:8Abbiate intendimento, voi gli stolti fra il popolo! E voi, pazzi, quando sarete savi?

94:9Colui che ha piantato l'orecchio non udirà egli? Colui che ha formato l'occhio non vedrà egli?

94:10Colui che castiga le nazioni non correggerà, egli che imparte all'uomo la conoscenza?

94:11L'Eterno conosce i pensieri dell'uomo, sa che son vanità.

94:12Beato l'uomo che tu correggi, o Eterno, ed ammaestri con la tua legge

94:13per dargli requie dai giorni dell'avversità, finché la fossa sia scavata per l'empio.

94:14Poiché l'Eterno non rigetterà il suo popolo, e non abbandonerà la sua eredità.

94:15Poiché il giudizio tornerà conforme a giustizia, e tutti i diritti di cuore lo seguiranno.

94:16Chi si leverà per me contro i malvagi? Chi si presenterà per me contro gli operatori d'iniquità?

94:17Se l'Eterno non fosse stato il mio aiuto, a quest'ora l'anima mia abiterebbe il luogo del silenzio.

94:18Quand'ho detto: Il mio piè vacilla, la tua benignità, o Eterno, m'ha sostenuto.

94:19Quando sono stato in grandi pensieri dentro di me, le tue consolazioni han rallegrato l'anima mia.

94:20Il trono della nequizia t'avrà egli per complice? esso, che ordisce oppressioni in nome della legge?

94:21Essi si gettano assieme contro l'anima del giusto, e condannano il sangue innocente.

94:22Ma l'Eterno è il mio alto ricetto, e il mio Dio è la ròcca in cui mi rifugio.

94:23Egli farà ricader sovr'essi la loro propria iniquità, e li distruggerà mediante la loro propria malizia; l'Eterno, il nostro Dio, li distruggerà.

95:1Venite, cantiamo con giubilo all'Eterno, mandiamo grida di gioia alla ròcca della nostra salvezza!

95:2Presentiamoci a lui con lodi, celebriamolo con salmi!

95:3Poiché l'Eterno è un Dio grande, e un gran Re sopra tutti gli dèi.

95:4Nelle sue mani stanno le profondità della terra, e le altezze de' monti son sue.

95:5Suo è il mare perch'egli l'ha fatto, e le sue mani han formato la terra asciutta.

95:6Venite, adoriamo e inchiniamoci, inginocchiamoci davanti all'Eterno che ci ha fatti!

95:7Poich'egli è il nostro Dio, e noi siamo il popolo ch'egli pasce, e il gregge che la sua mano conduce.

95:8Oggi, se udite la sua voce, non indurate il vostro cuore come a Meriba, come nel giorno di Massa nel deserto,

95:9quando i vostri padri mi tentarono, mi provarono e videro l'opera mia.

95:10Quarant'anni ebbi in disgusto quella generazione, e dissi: È un popolo sviato di cuore, e non han conosciuto le mie vie.

95:11Perciò giurai nell'ira mia: Non entreranno nel mio riposo!

96:1Cantate all'Eterno un cantico nuovo, cantate all'Eterno, abitanti di tutta la terra!

96:2Cantate all'Eterno, benedite il suo nome, annunziate di giorno in giorno la sua salvezza!

96:3Raccontate la sua gloria fra le nazioni e le sue maraviglie fra tutti i popoli!

96:4Perché l'Eterno è grande e degno di sovrana lode; egli è tremendo sopra tutti gli dèi.

96:5Poiché tutti gli dèi dei popoli son idoli vani, ma l'Eterno ha fatto i cieli.

96:6Splendore e maestà stanno dinanzi a lui, forza e bellezza stanno nel suo santuario.

96:7Date all'Eterno, o famiglie dei popoli, date all'Eterno gloria e forza.

96:8Date all'Eterno la gloria dovuta al suo nome, portategli offerte e venite ne' suoi cortili.

96:9Prostratevi dinanzi all'Eterno vestiti di sacri ornamenti, tremate dinanzi a lui, o abitanti di tutta la terra!

96:10Dite fra le nazioni: l'Eterno regna; il mondo quindi è stabile e non sarà smosso; l'Eterno giudicherà i popoli con rettitudine.

96:11Si rallegrino i cieli e gioisca la terra; risuoni il mare e quel ch'esso contiene;

96:12festeggi la campagna e tutto quello ch'è in essa; tutti gli alberi delle foreste dian voci di gioia

96:13nel cospetto dell'Eterno; poich'egli viene, viene a giudicare la terra. Egli giudicherà il mondo con giustizia, e i popoli secondo la sua fedeltà.



Original from bugindaro.interfree.it. Source claims this copy is in the public domain.